ABSTRACT

 

Del viaggiare, Franco Angeli , 1997, pp 200

Turismi, culture, cucine, musei open air
Armatevi d'un paio di pistole a due colpi, e di un trombone a mitraglia, e appena giunti in locanda, prima di coricarvi guardate sotto al letto e spingete il comò davanti alla porta della camera. Erano questi i consigli rivolti agli intrepidi viaggiatori d'altri tempi. Ora il turismo è diventato la prima industria del mondo, e il problema principale resta il dialogo fra le culture: di chi parte e di chi accoglie.
Hospes, l'ospite e hostis, il nemico, sono termini che hanno la stessa antica radice. II confine tra la sacralità del fore-stiero e il furore contro lo straniero e talvolta fragile.
Quello che si promette questo libro e di introdurre al concetto stesso della cultura, per favorire il viaggiatore nell'apprezzamento delle diversità. A partire dai fattori culturali (I'ambiente. la storia, la persona, le comunità), che disegnano lo scenario, per poi scendere al dettaglio degli elementi culturali (materiali e non materiali) che la compongono. Dai millenni remoti delle pitture rupestri, fino al presente, I'accumulazione di esperienze e di sapienzialità che costituisce il patrimonio specifico di ciascun popolo, non è sempre facilmente accessibile. Chi viaggia incontra la tipicità delle culture locali, la verifica nelle architetture, nelle pietanze in tavola (all'importanza cruciale della cucina sono dedicati alcuni paragrafi), nelle parlate che risuonano per strada, nei giochi e nelle feste in piazza. Ma stenta a individuare i valori radicali nel profondo del costume. Capitolo per capitolo. L'autore introduce a questi confronti con ricchezza di riferimenti esemplari. Dedicando anche uno spazio adeguato alle rappresentazioni di culture nei musei etnografici open air, in Europa e in altri continenti. Un testo che invita a riflettere, prima di mettersi in cammino fra le culture del mondo. Per non fraintendere e non essere fraintesi. Non aggredire e non essere aggrediti, da chi non ci capisce perché non lo capiamo.

 
 

Copyright © 2002 Ulderico Bernardi. All rights reserved.